Archive for the ‘Arte’ Category

Venerdi 19 Ottobre presso l’accademia Galab di Brescia è in programma un nuovo CORSO TEORICO CON DIMOSTRAZIONI PRATICHE DI AEROGRAFIA, tenuto dal Maestro Giorgio Uccellini e dall’artista Flavio Bosco.

Un’occasione imperdibile per chi per la prima volta vorrà avvicinarsi al mondo dell’aerografia e per chi desidera approfondire la conoscenza dell’aerografo, ricevendo utili consigli da due artisti professionisti del settore.

Le tecniche di disegno spiegate saranno valide per tutti gli usi che si vorranno fare dell’aerografo, dal disegno su carta, t-shirt, bodypainting, ecc. Il corso è per questo aperto a tutti.

La giornata si svolgerà con orario dalle 14.30 alle 19.30, in aggiunta alla parte teorica Giorgio e Flavio terranno una propria dimostrazione pratica di aerografia accompagnata da utili spiegazioni e consigli. I presenti potranno intervenire con domande, richieste specifiche o chiarimenti.

This slideshow requires JavaScript.

Durante la giornata verrà realizzata dagli artisti un’aerografia su t-shirt, mettendo in pratica l’uso dell’aerografo a più livelli, dal livello base per la creazione di sfumature e texture, intermedio con uso di stencils e mascherature fisse e mobili, fino al livello avanzato per la creazione dei dettagli sul soggetto principale rappresentato.

This slideshow requires JavaScript.

A corso terminato, verrà estratto tra gli iscritti presenti un fortunato vincitore o fortunata vincitrice che riceverà in regalo la t-shirt creata dagli artisti durante il corso.

Per iscriversi o ricevere maggiori informazioni contattare la mail flavio.fb@hotmail.it  o  Pagina Facebook

Le iscrizioni al corso sono aperte fino al giorno 18 Ottobre.

Il costo è di 100 Euro, da confermare con invio caparra tramite postepay.

Il numero minimo di partecipanti per poter tenere il corso è di 6 persone.

Vi attendiamo numerosi.

Giorgio www.rock-icons.co.uk

Flavio www.fb-airbrush-art.it

Advertisements

LOCANDINA FB - Copia

Dopo un lungo periodo di assenza dal blog, durante il quale ho speso il mio tempo libero per la ristrutturazione di un nuovo laboratorio di aerografia, posso finalmente annunciare che Sabato 27 Maggio inaugurerò il mio nuovo spazio dedicato alla decorazione custom di oggetti, alla realizzazione di quadri e al bodypainting.

Per chi fosse in zona e non solo, l’invito è di passare a trovarmi all’indirizzo che trovate sulla locandina qui pubblicata. In esposizione troverete i miei lavori fatti su svariati supporti ed una serie di stampe fotografiche….non per ultimo vi sarà un buon rinfresco!

Vi aspetto

http://www.fb-airbrush-art.it

 

In questo nuovo articolo vi riporto un altro esempio di lavoro realizzato dal nostro team Colorsensation (www.colorsensation.it), nel quale due tecniche di decorazione sono state contemporaneamente messe in pratica durante due eventi inaugurali promossi dalle concessionarie BMW di Verona e Vicenza. Nello specifico sia la tecnica del bodypainting che quella del custompainting vengono eseguite in diretta e sotto gli occhi del pubblico presente presso gli autosaloni che ci hanno ospitato. Lo scopo era quello di promuovere il marchio BMW, scegliendo una grafica e dei colori che potessero accomunare sia il lavoro fatto sul corpo che quello fatto sulla carrozzeria. Nel primo caso la tecnica utilizzata dalle mie colleghe è il bodypainting pennello e spugna, mentre sulle auto il lavoro è stato da me realizzato interamente ad aerografo.

20141030_214752_RES copia

20141030_215639_RES copia

Questo esempio, così come il lavoro fatto in campo motociclistico per il marchio Vyrus, di cui trovate un riassunto nelle pagine di questo blog, rappresenta un modo originale per promuovere un marchio con un tocco artistico che sempre lascia sorpreso il pubblico presente.

20141106_213754_RES copia

20141106_215852_RES copia

Quest’arte trova spazio in svariate occasioni, dalle fiere alle convention, eventi inaugurali o promozionali, se interessati potete contattarci tramite il nostro sito www.colorsensation.it

Alla prossima

FB

004 corso+aerografia+milano

Riprendono i miei corsi base di aerografia individuali, indirizzati a chi vuole per la prima volta affacciarsi a questa tecnica pittorica.

I corsi, della durata di due giorni (18 ore), hanno come scopo quello di fornire le informazioni necessarie per il corretto utilizzo dell’aerografo e degli accessori ad esso correlati.

002 corso+aerografia+milano

L’aerografo non è una “bacchetta magica”, ma uno strumento che va anzitutto conosciuto e solo dopo aver imparato a “domarlo” arriveranno i primi risultati.

005 corso+aerografia+milano

I corsi che propongo sono individuali, allo scopo di poter esclusivamente seguire l’allievo sia durante che, in caso di dubbi da risolvere, anche dopo il corso.

Il corso tipo è così suddiviso:

PRIMO GIORNO

-presentazione dell’aerografo nelle sue varie versioni (azione singola, doppia azione indipendente, doppia azione controllata) breve storia relativa alla sua nascita ed utilizzo.

-presentazione degli accessori correlati all’uso dell’ aerografo (compressori, innesti e tubi aria, supporti, accessori per la pulizia e manutenzione dello strumento)

011 corso+aerografia+milano

-presentazione delle varie tipologie di colori utilizzabili con l’aerografo.

010 corso+aerografia+milano

-smontaggio e rimontaggio completo di un aerografo, con visione delle differenze prinicipali tra i vari modelli.

012 corso+aerografia+milano

-prove pratiche su carta da disegno, volte al controllo dello strumento (realizzazione di linee, punti, campiture, sfumature, forme geometriche piane e tridimensionali).

-confronto tra un utilizzo corretto dell’aerografo ed uno scorretto, con visione dei risultati che ne conseguono.

SECONDO GIORNO

-scelta di un soggetto da rappresentare su carta da disegno

-scelta degli accessori utili ed affiancabili all’aerografo per la colorazione del disegno (matite, gomme, mascherine mobili, mascherine fisse, materiali di uso comune utilizzabili per la creazione di effetti)

008 corso+aerografia+milano

007 corso+aerografia+milano

-colorazione del soggetto da parte dell’allievo, con particolare attenzione per la stesura dei colori, la creazione di ombre ed alteluci, l’utilizzo di tecniche base ed accessori per la creazione di effetti particolari.

001 corso+aerografia+milano

Il corso si svolgerà a Cambiago (MI), a 2 Km dall’uscita casello autostradale Cavenago Cambiago su A4 Milano-Venezia e a 5 km dalla stazione della metropolitana MM2 Gessate.

La durata è di due giorni consecutivi (Sabato-Domenica) o in alternativa diviso in due Sabati consecutivi.

Possibilità di pernotto entro 1 km dalla sede del corso.

Trattandosi di un corso individuale e su prenotazione, le date vengono concordate direttamente in base agli impegni del periodo.

L’allievo avrà a disposizione presso il mio laboratorio tutto il materiale necessario per lavorare nei 2 giorni di corso ed il vantaggio di essere esclusivamente seguito nell’apprendimento di questa tecnica.

016 corso+aerografia+milano

015 corso+aerografia+milano

013 corso+aerografia+milano

Se interessati e per ricevere ulteriori dettagli inviare una mail a flavio.fb@hotmail.it

Grazie

Flavio Bosco

www.fb-airbrush-art.it

Il lavoro che vi presento in questo step by step, pubblicato anche sulla rivista Tedesca “Art Scene International” e qui in versione italiana, nasce dal desiderio di una mia cliente di creare sulla propria moto una grafica che si abbinasse ai rivestimenti in finta pelle di serpente, utilizzati per coprire alcune parti della moto stessa.
Per l’esecuzione del lavoro mi concentrerò sul serbatoio, che risulta essere la parte più visibile dell’intera carrozzeria.
Dopo una ricerca fotografica “all’antica” tra gli scaffali della biblioteca, trovo l’immagine che fa al caso mio, una bellissima foto di un serpente a sonagli, a questo punto non mi resta che cominciare.

MATERIALI UTILIZZATI:
Scotch brite e pasta opacizzante
Vernici da carrozzeria Glasurit serie 55
Pistola Asturo con ugello 0.5
Aerografo Paasche vsr 90
Aerografo Paasche vjr

STEP 1

AEROGRAFIA_SERBATOIO_MOTO_FLAVIO_BOSCO_1

Per prima cosa provvedo ad opacizzare il serbatoio utilizzando un panno scotch brite grigio e della pasta opacizzante fine.

STEP 2

AEROGRAFIA_SERBATOIO_MOTO_FLAVIO_BOSCO_2

Essendo il serbatoio di colore nero, per poter trasferire il disegno e dare risalto ai colori, provvedo a verniciare di bianco l’area superiore dove il disegno dovrà essere creato.
Per questa fase mi avvalgo di una piccola pistola a spruzzo con ugello 0.5.
Questa base bianca è perfetta per tracciare le linee a matita, nell’immagine si può già notare un bozzetto dettagliato del soggetto, realizzato partendo dalla foto di riferimento.

STEP 3

AEROGRAFIA_SERBATOIO_MOTO_FLAVIO_BOSCO_3

Procedo ora alla colorazione, utilizzando una base beige ed un aerografo Paasche vsr 90 con ugello 0.2, in modo da ottenere una stesura di colore rapida e allo stesso tempo precisa. Successivamente utilizzando il marrone inizio a definire la trama della pelle del serpente e le ombre dello stesso.

 STEP 4

AEROGRAFIA_SERBATOIO_MOTO_FLAVIO_BOSCO_4

Terminata la prima stesura di colore, passo ora ad una fase che richiede maggiore precisione, per tale motivo utilizzerò un aerografo Paasche vjr con ugello 0.1.
Nello specifico, con il colore bianco comincio a definire una ad una e senza l’ausilio di mascherine tutte le squame da cui è composta la pelle del serpente.
Il lavoro come noterete nei successivi step è un continuo alternarsi di fasi dove vengono utilizzati colori scuri e colori chiari, fino ad ottenere il risultato desiderato.

STEP 5 

AEROGRAFIA_SERBATOIO_MOTO_FLAVIO_BOSCO_5

Infatti terminata la colorazione con il bianco, utilizzo nuovamente il marrone con l’aggiunta di un po’ di giallo per ripassare tutte le squame, con l’intento di ottenere il colore visibile nella fotografia di riferimento.

STEP 6,7

AEROGRAFIA_SERBATOIO_MOTO_FLAVIO_BOSCO_6  AEROGRAFIA_SERBATOIO_MOTO_FLAVIO_BOSCO_7

In questa breve sequenza di immagini è possibile notare come il procedimento sopra descritto venga nuovamente ripetuto, apportando piccole variazioni alle tonalità del colore ed agendo sulle aree interessate in modo da ottenere il corretto gioco di luci ed ombre.

 STEP 8

AEROGRAFIA_SERBATOIO_MOTO_FLAVIO_BOSCO_8

A questo punto la fase di colorazione del serpente è praticamente terminata, mancano solo alcuni ritocchi. Nella foto si possono notare sia l’immagine di riferimento che un campione della pelle utilizzata per rivestire la sella e le parti in cuoio della moto.
Essendo su base bianca il serpente risulta più scuro di quello che in realtà è, una volta definito il resto del disegno, l’effetto finale sarà infatti differente.

STEP 9

AEROGRAFIA_SERBATOIO_MOTO_FLAVIO_BOSCO_9

Procedo ora alla colorazione dello sfondo, fatto di rocce e sabbia, che farà da cornice al soggetto principale e dovrà risultare sfocato. Questa fase non richiede un eccessiva precisione ma è comunque necessaria un attenta osservazione delle luci e delle ombre.
I colori che utilizzo sono molto simili a quelli del serpente, dopotutto riproducono l’ambiente in cui esso vive e deve mimetizzarsi.

STEP 10

AEROGRAFIA_SERBATOIO_MOTO_FLAVIO_BOSCO_10

Come visibile da questa foto e tenendo conto delle precedenti, anche per la realizzazione dello sfondo procedo dapprima con i colori scuri, poi con quelli chiari ed infine alternandoli entrambi.
Noterete che il sonagli collegato alla coda del serpente è stato cancellato, questo perché nell’insieme mi sembrava stonasse un po’ troppo, distogliendo l’attenzione dal resto del soggetto. Per cancellarlo non ho fatto altro che continuare su di esso il disegno presente sullo sfondo.

STEP 11

AEROGRAFIA_SERBATOIO_MOTO_FLAVIO_BOSCO_11

A lavoro quasi ultimato, i contorni esterni all’intero disegno ed alcune aree dello sfondo sono stati definiti utilizzando il nero, inoltre è stata fatta l’aggiunta di altri dettagli in modo da completare e rendere realistico il soggetto.

STEP 12

AEROGRAFIA_SERBATOIO_MOTO_FLAVIO_BOSCO_12

Ecco finalmente il serbatoio terminato, interamente realizzato a mano libera e senza l’ausilio di mascherine, con lo scopo di dare il giusto realismo e una certa tensione all’intero disegno. Non resta altro che passarlo in carrozzeria per il trasparente finale e sarà pronto per ritornare dalla sua proprietaria.

Questo ed altri miei lavori li potete trovare sul mio nuovo sito http://www.fb-airbrush-art.it

Questo w-end, a partire da Venerdi 11 fino a Domenica 13 Aprile si terrà presso il complesso fieristico MalpensaFiere una nuova edizione del “Kustom Road”, evento motoristico dedicato al mondo delle due ruote e non solo.

IMG_5661115295706
Come lo scorso anno sarò qui presente con il mio stand ed una esposizione di oggetti aerografati quali caschi, serbatoi e quadri.

Flavio_Bosco_Kustom_Road_Busto_Arsizio_3

Nella giornata di Sabato si terrà una nuova edizione del contest “Kustom Art in the Garage” organizzato da “kustomgarage.it”, dove noi artisti presenti in fiera ci esibiremo utilizzando tecniche come aerografia, lettering e pinstriping al fine di decorare un oggetto che ci verrà messo a disposizione. La Domenica il pubblico presente potrà votare l’opera migliore, che riceverà i premi messi a disposizione dagli sponsor.

IMG_4053249010890
Vi lascio ad alcune foto della precedente edizione invitandovi a partecipare numerosi all’evento, una buona occasione questa per vedere in diretta la creazione di un lavoro ad aerografo o per farmi domande in merito alla tecnica che utilizzo.

Flavio_Bosco_Kustom_Road_Busto_Arsizio_2     Flavio_Bosco_Kustom_Road_Busto_Arsizio_1

A presto!
http://www.fb-airbrush-art.it

1385611_10202317861017748_1138887307_n

Scrivo oggi questo breve articolo per fare alcune riflessioni sul termine “personalizzazione”, in particolare legata al mondo artistico dell’aerografia che per l’appunto fa ampio uso della parola “custom”, ovvero personalizzato.
Spesso per ciò che accade (o perlomeno ciò che ho potuto notare io nei quasi 15 anni in cui mi dedico con passione a quest’arte) è che la persona generalmente interessata ad un lavoro ad aerografo vede questa tecnica come un modo per riprodurre, nel migliore dei casi in modo economico, grafiche loghi o personaggi già visti altrove o come già esistono in altri contesti.

DSC_0825

Non molti percepiscono l’arte “custom” dell’aerografo come un occasione per poter rendere unico, originale e diverso dagli altri un proprio oggetto, con temi e soggetti strettamente legati alla propria persona ed esperienza al fine di poter dire, una cosa così la possiedo solo io ed è stata creata appositamente per me.
La tendenza è rifarsi a cose già viste, basterebbe invece poco per tramutare in qualcosa di unico un proprio oggetto, un casco, una moto o qualsiasi altra cosa, dentro la quale possano essere riportate immagini, informazioni o una semplice frase che si rifanno al vissuto della persona che lo possiede.

62076_1595079046723_946606_n

L’aerografia fatta ad un certo livello, non va quindi vista come un modo economico per cambiare aspetto ad un oggetto o per riprodurlo in maniera similare ad uno originale, l’aerografia è una forma d’arte in grado di rendere unico un proprio oggetto, le tele dell’artista diventano un casco, una moto, il cofano di un auto o ancora una parete e su queste tele l’artista è chiamato a realizzare una creazione rispettando i gusti di chi la commissiona. Non si usano stampanti, trasferelli o trucchi, il tutto viene realizzato interamente a mano e per questo se fatta bene, ad un aerografia ed al lavoro dell’artista va certamente riconosciuto il suo valore.

P1020748

Alla prossima!

http://www.fb-airbrush-art.it